Viaggio in Iran

Viaggio in Iran

Il Fascino dell'Antica Persia

Dal 5 al 14 Ottobre 2018

Viaggio di Gruppo Iran    ULTIMI POSTI

€ 2.310

airplanemode_active

1° giorno: PUNTI DI CARICO – VENEZIA – ROMA – TEHRAN

Ritrovo dei Signori Partecipanti nei luoghi ed orari stabiliti. Trasferimento in pullman all’aeroporto di Venezia. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di linea Alitalia per Tehran alle ore 00.20. Incontro con l’assistente parlante italiano e trasferimento in hotel con bus riservato. Pernottamento.

2° giorno : TEHRAN – AHWAZ 

Prima colazione. Il mattino, visita della città, situata tra 1100 e 1750 metri a ridosso del monte Demavand. Il nome è composto da “Teh” (calda) e “ran” (località). La giornata inizia con la visita del Museo Iran Bastan, il Museo Nazionale, al cui interno si trova una splendida collezione di ceramiche, terrecotte, sculture e incisioni in pietra rinvenuti nei principali scavi archeologici. Visita al Museo Nazionale dei Gioielli: situato all’interno di un’enorme cassaforte, la cui porta d’ingresso, con sofisticati sistemi di sicurezza, è spessa 25 cm. All’interno si può osservare una tra le collezioni di gioielli più importante al mondo, accumulata attraverso i secoli da tutte le dinastie persiane. Tra tutti brilla particolarmente un diamante rosa di 182 carati, il Darya-e Nour (Mare di Luce), estratto nelle miniere di Golconda e portato in Persia da Nadir scià al ritorno dalla sua vittoriosa campagna in India. Visita del Palazzo Golestan, recentemente inserito nel Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco: è un complesso di edifici eretti dai Re Qajar nel XVII secolo e splendidamente decorati. Pranzo in corso di visite. In serata, partenza con volo interno per Ahwaz. Arrivo, sistemazione in hotel, cena (in ristorante locale) e pernottamento in hotel.

3° giorno: AHWAZ – SUSA – CHOGHAZAMBIL – AHWAZ (km 290 ca)

Prima colazione. Escursione archeologica all’antica Susa, città elamita per grandezza paragonabile a Persepoli, scomparve dopo il IV secolo e fu riscoperta dagli archeologi inglesi nella seconda metà dell’ottocento. Oltre ai resti del palazzo di Dario, interessante il piccolo museo sito in un verdeggiante giardino. Nelle vicinanze anche la mitica tomba del profeta Daniele. La visita procede con la visita dell’unica antica Ziggurat mesopotamica ad oggi visitabile, la Choga Zambil, costruita nel 1250 a.C. circa, che ancora oggi si erge per 25 metri di altezza.  Sosta nella città di Shushtar, famosa per il ponte costruito dai Romani catturati dai Sassanidi dopo la battaglia di Edessa e per i mulini ad’acqua: un arco di cascate alimentate da corsi d’acqua artificiali con 14 pale che fanno girare altrettante macine. Pranzo e cena in ristoranti locali. Pernottamento in hotel.

4°giorno: AHWAZ – BISHAPUR – SHIRAZ (km 540 ca)

Prima colazione. Sistemazione in pullman e partenza verso Shiraz. Durante il percorso sosta e visita all’antica Bishapur, città sassanide ricostruita dai legionari romani prigionieri ed esilio di Valeriano, sulle rive del fiume Shapur, in una ripida gola si trovano sei enormi bassorilievi che commemorano la vittoria sui Romani. Arrivo a Shiraz nel tardo pomeriggio, sistemazione in hotel nelle camere riservate. Pranzo e cena in ristoranti locali. Pernottamento in hotel.

5°giorno: SHIRAZ – PERSEPOLI – NAQSH E ROSTAM – SHIRAZ (km 140 ca)

Prima colazione. Partenza per l’escursione a Persepoli, la maestosa città palazzo dei re persiani, edificata nel VI Secolo a.C., cuore pulsante della civiltà persiana. Una delle città persiane antiche meglio conservate e la più bella testimonianza del grande impero Achemenide che dominò la Persia tra il 559 e il 330 a.C. Dario I (il grande) iniziò a costruire questo imponente complesso di palazzi che avevano la funzione di complesso estiva nel 512 a.C., e fu completata da una serie di re successivi in un periodo di 150 anni. Gli elementi più interessanti delle rovine sono gli splendidi bassorilievi che ornano le scalinate e i palazzi del sito forniscono una chiave di lettura importantissima per la ricostruzione della storia antica. Si prosegue con la visita a Naqsh e Rostam, dove nel pendio di un monte sono state scolpite le tombe di quattro Re Achemenidi. Rientro per la visita di Shiraz, città nota per i suoi giardini, per la mitezza del clima e per alcuni monumenti come il complesso di Vakil (moschea, hammam, bazar), la fortezza di Karim Khan (esterno), la tomba di Hafez ed il caravanserraglio di Moshir. Pranzo e cena in ristoranti locali. Pernottamento in hotel.

6°giorno: SHIRAZ – PASARGADE – YAZD (km 460 ca)

Prima colazione. Partenza per Yazd. Durante il percorso effettueremo una sosta per visitare Pasargade, prima capitale Achemenide con la tomba del suo leggendario fondatore Ciro Il Grande. In una vasta pianura le poche costruzioni messe in luce ci indicano il Palazzo delle Udienze, l’Entrata monumentale, il Palazzo privato del monasca. Isolata, troneggia l’imponente e sobria tomba del grande sovrano. Fra l’XI e il XV secolo ha conosciuto grande prosperità come centro carovaniero. Arrivo a Yazd, città dal colore dell’argilla, che sorge ai margini di due deserti: il Dasht-e-Kavir e il Kavir-e-Lut. E’ famosa per le sue Badghir, le caratteristiche torri di ventilazione sui tetti delle case. Pranzo e cena in ristoranti locali. Pernottamento in hotel.

7°giorno: YAZD – MEIBOD – ISFAHAN (km 330 ca)

Prima colazione. Mattinata visita della città che ospita la più nutrita comunità di seguaci di Zoroastro. Visiteremo il “Fuoco Sacro” il tempio dove si conserva una fiamma che brucia dal 470 d.C., le “Torri del Silenzio”, due colline brulle, dove gli zoroastriani lasciavano i propri defunti agli avvoltoi perche’ ne spolpassero le ossa. Poi nelle vicinanze, la moschea Jamé che presenta un portale rivestito di maioliche tra le più belle dell’Iran, e il complesso di Mirciakhmaq, con la bellissima piazza e il bazar, l’antico quartiere di Fahadan protetto dall’Unesco. Nel pomeriggio partenza per Isfahan con sosta a Meybod per la visita dell’antica fortezza antica di 3000 anni. Arrivo ad Isfahan in serata, visita ai famosi ponti Sio-se pol e Khajou. Pranzo e cena in ristorante. Pernottamento in hotel.

8°giorno: ISFAHAN

Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita della città, tra le più suggestive al mondo. C’e’ un vecchio detto persiano che dice: “se vuoi vedere il mondo, basta vedere Venezia e Isfahan”. Per secoli la città e’ stata crocevia di commerci, mercanti, artigiani illuminati che hanno dato impulso alla creazione di una città culturale, signorile, che lascia senza fiato per la bellezza dei suoi monumenti. Il periodo di maggior splendore nella sua antichissima storia è stato durante il regno di Abbas I (1587-1629), sovrano Safavide che fece costruire moschee, palazzi e dimore di pregevole fattura, trasformando Isfahan in un cento artistico e culturale di prima grandezza. Nel pomeriggio visita della stupenda piazza, della Moschea dell’Imam e del Bazar. Nella grande piazza centrale Naghsh-e Jahan si affacciano due teorie di archi, nella parte bassa occupata da botteghe di artigiani (interessanti i negozi di preziosi: miniature, turchesi, stoffe). Tra i porticati si incastrano la Masjed-e Emam (Moschea dello Shah), in assoluto una delle più belle dell’intero mondo islamico per la raffinatezza della decorazione di piastrelle azzurre e gialle e l’armonia della cupola e degli spazi interni, il piccolo gioiello della moschea di Masjed-e Shah Lotfollah, il palazzo reale safavide Ali Ghapu, il palazzo relae di Chehel Sotun e l’ingresso al bazar centrale coperto da piccole cupole sormontate da una apertura da dove filtra tutta la luce che serve per illuminare le merci esposte. Pranzo e cene in ristoranti locali. Pernottamento in hotel.

9°giorno: ISFAHAN – TEHRAN (km 440 circa)

Prima colazione. Mattinata dedicata al completamento delle visite alla città di Isfahan. Quindi partenza in pullman per Tehran. Arrivo in serata, sistemazione in hotel. Pranzo e cena in ristoranti locali. Pernottamento in hotel in zona aeroporto.

10°giorno: TEHRAN – ROMA – VENEZIA – VERONA

Trasferimento in aeroporto e disbrigo delle operazioni di imbarco. Partenza con volo Alitalia alle ore 3.15 del mattino per Roma. Arrivo e proseguimento con volo per Venezia. Ritiro dei bagagli, sistemazione in pullman e trasferimento alle località di partenza.  Fine del viaggio e dei nostri servizi.

Nota: tutte le visite menzionate nel programma sono garantite ma potrebbero subire delle variazioni nell’ordine di effettuazione.

Trasferimento a/r all’aeroporto di Venezia

Volo di linea (Alitalia) non diretto da Venezia

Franchigia bagaglio kg 20 per persona

Tasse aeroportuali ad oggi (soggette a riconferma al momento dell’emissione dei biglietti)

Visto d’ingresso (spese per le formalità di rilascio, il visto sarà ottenuto all’arrivo all’aeroporto)

Accoglienza e assistenza in aeroporto all’arrivo e alla partenza

Sistemazione come da programma in hotels di cat. 4/5 stelle (classificazione locale)

Pensione completa (incluso 1 bottiglia d’acqua ai pasti) dalla prima colazione del 2°giorno alla cena del 9°giorno (colazione a buffet in hotel, pranzi e cene in caratteristici ristoranti iraniani)

Trasporto in loco con mezzi con aria condizionata

Te’, biscotti e 1 bottiglia d’acqua al giorno offerte in bus

Volo interno Tehran/Ahwaz il 2°giorno

Guida professionale specializzata in lingua italiana per tutto il tour

Ingressi inclusi per le visite previste nel programma

Assicurazione spese mediche (franchigia € 50 – massimale € 10.000) e bagaglio (massimale € 500)

Eventuale adeguamento delle tasse aeroportuali al momento dell’emissione biglietti – Assicurazione Annullamento Viaggio (*) – Mance (obbligatorie – considerare un importo di € 45 / 50 per persona) – Bevande ai pasti / pasti non indicati – Spese personali – Tutto quanto non indicato alla voce “le quote comprendono”

Supplemento Camera Singola:       € 410

Assicurazione Annullamento Viaggio:   € 65

Assicurazione Integrativa Spese Mediche:

€ 50 (massimale € 50.000) / € 70 (massimale € 100.000)

 

DOCUMENTI E VISTO:

E’ necessario essere in possesso di: passaporto, con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di ritorno dal viaggio e con almeno 2 pagine libere consecutive per l’apposizione dei timbri iraniani  e senza timbro di visto per l’Israele.

È necessario il visto di ingresso turistico che è ottenibile in loco, all’arrivo in aeroporto,  previo ricevimento lettera di autorizzazione, dell’ottenimento della quale si occuperà l’organizzatore, e che vi verrà fatta pervenire insieme ai documenti di viaggio. Il pagamento sarà effettuato dall’Italia.

Per poter ottenere la lettera di autorizzazione l’organizzatore dovrà ricevere almeno 45 giorni prima della partenza (se tali termini non vengono rispettati non si può garantire l’ottenimento dell’autorizzazione): – fotocopia a colori del passaporto  (non sono accettare fotocopie via fax) e  modulo in cui si comunica: 1) professione del cliente (completa del nominativo dell’azienda per cui si lavora e se si è pensionati va comunque indicata la professione precedente), 2) stato civile, 3) il nome del proprio padre, + 1 fototessera a colori (nella foto le donne dovranno avere il capo coperto).

Per l’ottenimento del visto, all’arrivo in Iran,  i clienti dovranno presentare il passaporto e la lettera di autorizzazione. Si fa presente che l’attesa per il rilascio del visto puo’ avere tempi abbastanza lunghi (anche 2 – 3 ore).

Il passaporto non deve contenere visti per Israele (o comunque di passaggi di confine dello stesso).

Per i cittadini di altra nazionalità sono previste modalità diversi, informazioni da richiedere prima dell’iscrizione al viaggio.

ABBIGLIAMENTO E COMPORTAMENTO: E’ richiesto sia agli uomini che alle donne un abbigliamento rispettoso delle tradizioni locali:

>nelle visite in alcune moschee agli uomini è sconsigliato portare camicie con maniche corte o indossare pantaloni corti, mentre le donne devono munirsi di foulard che copra il capo e le spalle, abbastanza ampio da permettere di nascondere i capelli, le forme del corpo non devono essere evidenziate quindi si consiglia di munirsi di spolverino largo (ad esempio, un impermeabile lungo e leggero) che scenda fin sotto le ginocchia.

Le braccia, le gambe (caviglie comprese) devono essere coperte. Si consiglia camicie con maniche lunghe ed ampie; pantaloni in qualsiasi tessuto ma non trasparente e non attillato.

Durante le visite nelle moschee, sarà talvolta necessario togliere le scarpe. E’ bene portare sempre pronto in borsa un paio di calzini. In alcuni santuari è in ogni caso necessario indossare il chador, che sarà fornito in loco.

ALCOLICI: In IRAN è severamente vietato bere alcolici; è altresì vietato portare con sé alcolici e riviste dall’Italia.

PRENOTAZIONE: Le iscrizioni si ricevono previo versamento di un acconto pari ad € 600 per persona. Il saldo andrà versato entro 25 giorni dalla data di partenza. I posti in pullman saranno assegnati in ordine di iscrizione.

 

PENALITA’ IN CASO DI ANNULLAMENTI:

dall’iscrizione e fino a 45 giorni prima della partenza: 30 %; da 45 a 31 giorni prima della partenza: 40 % ;

da 30 a 18 giorni prima della partenza: 50 % ; da 17 a 7 giorni prima della partenza: 70%; da 6 giorni prima della partenza: 100%

Scarica il Programma

Scarica il programma in formato PDF stampabile del viaggio

Contattaci per informazioni e disponibilità






I vostri dati saranno trattati nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 e del GDPR (UE) 2016/679 sulla Privacy.

Chiedi INFO con WhatsApp